Author: Marco Cortesi

Grazie per avermi insegnato tante cose, ma tra queste anche la più importante di tutte: il non avere paura della fatica, l’amore per la propria arte, la dignità nello sporcarsi le mani, la professionalità, la serietà, il rispetto, la decisione.

Poco più di 9 mesi dal debutto e 120 repliche superate… Il 2019 inizia con un calendario di spettacoli a cadenza quasi giornaliera… Ed eccoci ancora qui a parlare di coraggio, di gente capace di sputare il sangue per qualcosa

Preparati a non avere abitudini prevedibili, la tranquillità di un luogo da chiamare “casa”… Preparati ad avere sempre la valigia pronta e a rinunciare al gruppo di amici che si ritrova ogni fine settimana per una partita a calcetto… Mentre

"Il Muro" giunge nell'illustre stagione teatrale di Arteven - Regione del Veneto. All'interno della stagione artisti come Cristicchi, Accorsi, Popolizio, Sandrelli e molti altri. Vi invitiamo a visitare il sito di Arteven per scoprire la loro imperdibile rassegna e prenotare

Diciamoci la verità: per quanto a volte la detesti, la tecnologia è meravigliosa. Siti web, social network e altre diavolerie…Senza questo nuovo universo contrassegnato dalla sigla “2.0” (ormai diventata un 3.0, un 4… addirittura un 5), beh, senza tutto questo il nostro

Sono stati circa 950 i partecipanti alla "Maratona sui Diritti Umani a Forlì", promossa dal Comitato di Forlì della Croce Rossa Italiana, in collaborazione con il Comune di Forlì e con il Centro Pace “Annalena Tonelli” di Forlì in occasione

Quattro storie di coraggio che ne rappresentano migliaia, come i morti che ha mietuto il Muro di Berlino. Quattro storie vere che cancellano la paura degli anni bui della Guerra Fredda in nome di un sogno e della libertà. Lunedì

Un muro si può valicare per superare i confini, inseguire la libertà, sfidare la sorte. O anche solo per realizzare un sogno. Il più famoso di tutti è il Muro di Berlino, abbattuto il 9 novembre 1989 dopo aver diviso

Negli anni in cui tutto era ancora lontano (alla fine degli anni Ottanta Ryanair e le altre compagnie “low” non avevano ancora iniziato ad accorciare le distanze), Berlino – la Germania no, ma la capitale sì – era una fatamorgana.

Quella di Venezia è un’esperienza difficile da spiegare. Una valanga di sensazioni contrastanti: l’eccitazione di trovarci nella cornice di uno dei festival cinematografici più importanti del mondo, la consapevolezza di essere piccoli piccoli con un film che è solo un’opera

X